Lo spread fa salire i mutui 2011

Che lo spread portasse con se notizie allarmanti anche per noi piccoli risparmiatori è diventato chiarissimo per tutti coloro che hanno sottoscritto o in essere un mutuo.

Se è vero che i tassi di interesse sono stati ulteriormente tagliati dalla Banca Centrale portando il BCE al minimo dello 0.75% i mutui casa sono diventati più onerosi proprio a causa dello spread e del suo perdurare nel tempo.

Un esempio può essere l’andamento dell’ultimo anno secondo i dati di Bankitalia. Luglio 2011: tasso BCE 1,5%, spread bancario 1,42% totale del tasso 2,92%.
Giugno 2012: tasso BCE 0,75%, spread al 3%, totale del tasso 3,73%.
La difficoltà delle banche a rifinanziarsi ha portato esse ad applicare spread più alti sui propri finanziamenti presentando a noi il conto.
Certo bisognerebbe capire perchè le banche non hanno usato a dovere la liquidità immessa dalla Bce recentemente.

I soldi dati dalla Bce alle banche private europee avrebbero dovuto calmierare la situazione ma fintanto che essi non vengono utilizzati per alimentare economia reale non ne usciremo mai salvi.

Le banche stanno giocando un gioco piuttosto pericoloso e sono corresponsabili della contrazione economica in atto.

Lo spread fa salire i mutui 2011ultima modifica: 2012-09-07T16:46:00+02:00da paperoga159
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento